Morningstar: modifica alle categorie di rating


Morningstar, una delle principali agenzie di rating di fondi comuni, ha di recente apportato alcune modifiche al proprio sistema di categorie ed alla metodologia di calcolo del rating. La principale novita’ e’ l’introduzione, accanto al rating a 3 anni, dei rating a 5 anni e 10 anni e sopratutto dell’Overall Rating (media ponderata dei 3 rating precedenti), che diventa quello standard.

La base per i calcoli dei nuovi rating e’ rimasta la stessa, ossia il “rendimento corretto per il rischio e i costi” (Morningstar risk-adjusted return), ma l’ampliamento dell’orizzonte temporale da’ un’indicazione piu’ precisa della persistenza delle performance nel tempo.

Queste modifiche rendono i giudizi meno sensibili alle tendenze e alle fasi dei mercati finanziari, che possono persistere anche per piu’ anni, e ne migliorano la qualita’ e l’utilita’, fermo restando che i rating sono uno strumento utile per valutare il profilo di rischio/rendimento di un fondo e fare confronti con i concorrenti, ma non possono sostituirsi all’investitore o al suo consulente nella definizione dell’asset allocation strategica.