Nuove regole per i fondi comuni


I fondi comuni di investimento italiani si allineano a quelli esteri con la quota di prelievo fiscale che presto passera’ dal netto al lordo. Un’anomalia tutta nostrana che svanira’, dunque, sostituita dal nuovo regime che permettera’ l’equiparazione con i fondi esteri distribuiti nel nostro Paese.
Per il momento la Commissione tecnica messa in piedi dal viceministro dell’economia, Vincenzo Visco, ha definito le modalita’ di allineamento al 20% soprattutto per disciplinare il regime transitorio. L’idea della Commissione e’ quella di rendere omogenei i fondi di diritto italiani a quelli esteri distribuiti in Italia.
Spettera’ al governo l’ultima parola sul realizzato e sul maturato.
Il primo rende il sistema italiano omogeneo con quello estero, in cui il prelievo fiscale passerebbe dalla tassazione giorno per giorno all’applicazione al momento in cui si disinveste.
Se si parla, invece, del cosiddetto regime maturato si considera un prelievo del 20% che viene effettuato al 31 dicembre di ciascun anno sulla plusvalenza virtuale, vale a dire sulla differenza positiva tra i valori d’acquisto di un fondo comune e la quot a dello stesso l’ultimo giorno dell’anno.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...