La riforma della previdenza


La riforma della previdenza e’ improvvisamente in dirittura d’arrivo dopo il blitz del governo che ha deciso di anticipare al 2007 la partenza: dal primo gennaio, infatti, ottenuto l’ok dall’Unione europea, il 50% del flusso di Tfr maturato andra’ a finire automaticamente in un fondo gestito dall’Inps gestito per conto dello Stato.
In parallelo, partiranno anche i cosiddetti sei mesi di silenzio-assenso, entro i quali i lavoratori dovranno decidere se versare il loro Tfr in altre forme di previdenza integrativa. Ma se entro giugno il lavoratore non avra’ ancora deciso nulla sul da farsi, si apriranno due strade. Se la societa’ per cui lavora ha sottoscritto un accordo collettivo con un fondo pensione aperto i flussi finiranno direttamente li. In caso contrario, il 50% della liquidazione, stando alle disposizioni contenute nella nuova finanziaria, rimarra’ in azienda e l’altra meta’ convergera’ nel fondo dell’Inps.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...