RISCHIO TIMING? ANCORA SUL PAC (PIANO DI ACCUMULO DI CAPITALE)


Pac è l’acronimo di Piano di Accumulo del Capitale. È una metodologia studiata per investire del denaro periodicamente, in rate anche piccole.

A CHI SI RIVOLGE?
Il Pac si rivolge a chi, pur non avendo grandi capitali iniziali a disposizione, intende costruire un capitale per un obiettivo futuro (costruirsi una rendita, integrare la pensione, far studiare i propri figli…). Il Pac permette di raggiungere questo obiettivo investendo periodicamente (ogni uno, tre, sei o dodici mesi) un importo prestabilito in un fondo di investimento.

COME FUNZIONA?
Il funzionamento del Pac è molto semplice: consiste nell’investire un importo predeterminato a scadenze prestabilite (uno, due, tre mesi…) per un determinato periodo e senza vincoli. Si può avviare un Pac su qualunque fondo di investimento, ma lo strumento è particolarmente indicato per l’investimento in fondi azionari.

CHE VANTAGGI OFFRE IL PAC?
Trasformazione di una piccola cifra mensile in un grande capitale:

Il Pac permette innanzitutto di costruire un capitale nel tempo partendo da piccoli risparmi mensili. Ovviamente l’entità del capitale che si raggiungerà dipende, oltre che dalla durata dell’investimento, dalla frequenza e dall’entità dei versamenti, dall’andamento della quota del fondo in cui si investe.
Mediazione del prezzo d’acquisto:

Pianificare in anticipo i propri investimenti aiuta l’investitore a mediare il prezzo medio di acquisto delle quote del fondo. Inoltre il Pac è una sorta di tabella di marcia (ancorché non rigida) che aiuta ad effettuare investimenti anche quando i mercati scendono, quando cioè si è tentati di vendere piuttosto che comprare, e che permette, di contro, di non comperare ai prezzi massimi sull’onda emotiva. È proprio durante i ribassi, del resto, che si possono cogliere le migliori opportunità di investimento.
Flessibilità:
Il cliente può, senza nessun aggravio e in qualunque momento, modificare la periodicità dei versamenti, accelerare (versamenti aggiuntivi pari a multipli della rata), sospendere o revocare il piano già sottoscritto.

Il PAC con lo Switch Programmato

Lo Switch programmato da un fondo obbligazionario verso uno azionario, si rivolge invece a chi dispone già di un capitale iniziale ma vuole diversificare il proprio investimento nel tempo per ridurre i rischi e smorzare la volatilità dell’investimento.

 

Il PAC MASSIMIZZA IL RENDIMENTO DELL’INVESTIMENTO?
L’obiettivo dello Pac non è di massimizzare il rendimento potenziale di un investimento ma di ridurre il rischio legato al timing, cioè al momento in cui si effettua l’investimento. Il timing sbagliato è una delle principali cause dei rendimenti bassi o negativi dei portafogli di molti investitori, anche di quelli che hanno sottoscritto fondi ben gestiti. Alcune analisi mostrano come la frequente compravendita di fondi da parte degli investitori distrugga valore, compromettendo le performance di lungo periodo dell’investimento. Diluendo l’investimento nel tempo, il Pac permette di smorzare la volatilità dei mercati e riduce il rischio legato all’investimento azionario. Il Pac permette di ottenere non il massimo rendimento possibile, ma risultati migliori in termini di rapporto rischio/rendimento.