OBIETTIVI? MEGLIO SE CON LA GARANZIA


Vi siete mai domandati quanto impegno generalmente mettiamo tutti, in varia misura, per ottenere come individui singoli o famiglia, ciò che desideriamo?
Spesso però capita di peccare di lungimiranza, infatti assai di rado scientemente facciamo in modo che tutto abbia esito certo.
Mi spiego meglio.
Supponiamo di essere concretamente scientifici nel pianificare le risorse e stabilire programmi adeguati, in base al modello di consulenza che vi ho illustrato.
Bene.
Quindi abbiamo pianificato, per fare un esempio, delle risorse ben determinate e per un periodo discreto, ma preciso, per giungere ad acquistare un immobile necessario alla famiglia, supponiamo per un figlio, che oggi è ancora piccolo, ma un giorno ne avrà bisogno.
Le risorse economiche necessarie a realizzare questo mio obiettivo di vita sono frutto dei miei redditi, quindi i risparmi, come classica differenza tra quanto guadagno e quanto spendo.
Ma come posso mai pensare di essere certo che questa casa non sia soltanto un sogno, ma una realtà?
Cosa succede se, nel tempo che mi sono posto come necessario per realizzare il patrimonio per l’acquisto della casa vengo meno, dato che sarò io fino a quel momento a rappresentare il portatore di reddito in famiglia? Cioè, cosa accade se a causa mia, non si riesca più ad accantonare il denaro necessario?

Stiamo parlando di quegli eventi legati alla durata e alla qualità della vita, il cui inatteso verificarsi arreca conseguenze economiche a un individuo o a un gruppo di individui, tra loro economicamente collegati.

In particolare se ci riferiamo in modo specifico al patrimonio, abbiamo per oggetto:

  • la capacità dell’individuo a sopravvivere e conservare quindi la serenità del proprio nucleo familiare
  • le necessità a sostenere sempre qualsiasi spesa sanitaria significativa

Entrambe sono nell’ottica di conservare i programmi che ci si è posti, e quindi di non depauperare il patrimonio, nel malaugurato caso, le cose non si verifichino come previsto, indipendentemente dalla volontà di alcuno.

C’è un adagio che sintetizza questo pensiero, per cui è meglio “privarsi di poco, per non doversi privare di molto, proteggendo la propria stabilità economica, evitando involuzioni verso stili di vita non desiderati, realizzando un contesto economico per sé e per i propri cari tale da consentire sviluppi di vita creativi”.

Quindi è necessario affiancare al piano di tenuta del patrimonio, quanto serve a garantire, in qualsiasi caso, quel capitale necessario all’acquisto dell’immobile, anche se viene meno quel flusso di reddito che è stato considerato congruo e, in ogni caso, anche il patrimonio via via accumulato.
Come?
La strada va percorsa su due ben definiti fronti.

I realtà la soluzione che vi presento vale sia nel caso siamo alla fase iniziale della costituzione del capitale, sia se fossimo concretamente vicini all’obiettivo, il tutto va valutato esaminando nel dettaglio tutti i fattori necessari per avere la soluzione migliore.

La forma di copertura da un rischio di impoverimento del nucleo familiare causata dalla mancanza del portatore del reddito viene fornita dalle Società di Assicurazione con il nome di Temporanea Caso Morte, il cui costo è nominalmente assai ridotto e consiste nel prezzo del rischio statistico, più un margine di sicurezza.
L’iter con cui garantirsi l’obiettivo di vita per il nucleo familiare è di affiancare alla pianificazione realizzata, un trasferimento di questi rischi in capo ad un contratto a questo preposto, che abbia la caratteristica di:

  1. avere come tempo di copertura lo stesso numero di anni dell’obiettivo
  2. stabilire quale sia la prestazione migliore al caso specifico, capitale o una rendita per un certo numero di anni
  3. stabilire l’importo necessario
  4. definire accuratamente l’andamento della prestazione necessaria (costante, crescente, decrescente)
  5. accertarsi che gli eventi da coprire siano anche l’infortunio e/o la malattia

In questo ultimo caso prevedere eventualmente un piano sanitario, detta anche Polizza Sanitaria, che possa coprire l’eventuale verificarsi di interventi e/o degenze ospedaliere che possano incidere sulla stabilità economica del nucleo familiare, per abbattimenti dei redditi conseguenti a spese ingenti e improvvise relative alla salute.

One thought on “OBIETTIVI? MEGLIO SE CON LA GARANZIA

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...